AUDIO E FOTO




XLTHLX è un'installazione di sculture sonore ispirate alle Cosmicomiche di Italo Calvino. Gli assemblaggi risuonano con l'incredibile varietà di elementi presenti nei racconti e distillano l'abbraccio inibitabile di Calvino nel mettere insieme scienza e intimità.

Un progetto realizzato per il Pixelache Festival, installato dal 6 al 13 giugno 2021 e sostenuto dall'Istituto Italiano di Cultura a Helsinki.

Nell'1965 Italo Calvino pubblicò Le Cosmicomiche, una raccolta di dodici racconti considerati una 'esplosione' di fantasia e immaginazione. Ne La distanza della luna, il primo e probabilmente il più noto, Calvino parte dal fatto che la Luna un tempo era molto più vicina alla Terra e racconta la storia di un gruppo di personaggi che si spingono in barca fino al punto più vicino alla luna per raccoglierne il latte. I personaggi della storia sono molti: il saggio Qfwfq insieme al suo cugino sordo, il capitano Vhd Vhd e sua moglie e la piccola Xlthlx. Xlthlx è una ragazzina di 12 anni con le trecce molto simile a Pippi Långstrump.

XLTHLX si ispira alla ragazza e al gruppo di personaggi che la circondano. Xlthlx sfrutta le caotiche ambientazioni astronomiche dei racconti, mescolando dimensioni, tempi e giocando con le creature viventi di aria, acqua, fuoco e terra, con la materia inerte, assistendo a una straordinaria combinazione di elementi eterogenei. In questo progetto non si brucia nulla, ma si affronta la sensazione di bruciare. Infatti, la fantasia può entrare nelle nostre vite e alleggerirle, proiettando tracce da seguire nell'incertezza dei tempi. La fiamma che brucia e che viene celebrata è la fiamma della passione per il gioco e per il particolare tipo di bellezza che vi risiede. I racconti di Calvino, ispirati dalle sue letture scientifiche, mettono insieme astrofisica e narrazione dell'intimità in maniera unica.

Questa immaginazione ardente, dotata di ironia e divertimento, si rispecchia nelle sculture-assemblaggio, che pendono dal soffitto e valutano la forza di gravità che tutti stiamo condividendo. Ogni scultura risuona di questa libertà artistica attraverso suoni amplificati nello spazio circostante. Come nel salto di Xlthlx per andare sulla luna a prendere il latte, l'installazione riverbera con l'edizione 2021 di Pixelache, il cui manifesto invita tutti i partecipanti ad andare dall'altra parte. I racconti mettono insieme il gusto per il paradosso, il divertissement, l'interesse per la scienza e l'idea di una letteratura artigianale dove convivono classicità e sperimentazione. Con questo insieme di idee e ispirazioni le sculture di XLTHLX combinano una varietà di materiali in molti casi recuperati. Ferro, fibre naturali, marmo, tessuto, pvc, legno, acciaio, velluto, plastica: sono uniti insieme grazie alla possibilità di combinazione accidentale e di unità nella diversità. Questa confusione è una provocazione volta a ridiscutere la definizione dei confini e delle regole, a creare uno spazio estetico per la libertà di espressione.

I suoni delle sculture includono un testo sperimentale assemblato sulla base dei racconti di Calvino e letto in diverse lingue, musica per arpa creata appositamente dal compositore Ivan Liuzzo, vocalizzi impro della cantante jazz Alice Ricciardi e segnali radio naturali nella gamma 1- 30 kHz registrati dall'Osservatorio Geofisico di Sodankylä in Finlandia.

Italo Calvino naque nel 1923 vicino a L'Havana, Cuba, da due botanici italiani. Quando tornò in Europa, la famiglia si stabilì nella parte occidentale della Liguria, una zona italiana cosmopolita e con una forte identità culturale. Passando i suoi primi anni a leggere riviste umoristiche, assorbì quello che più tardi chiamerà uno "spirito di ironia sistematica". Durante la seconda guerra mondiale fu nella Resistenza, dove condivise con gli altri partigiani "una certa attitudine a superare pericoli e difficoltà con passione e un misto di orgoglio di combattere e autoironia sullo stesso orgoglio". Questo atteggiamento rimarrà in Calvino per tutti gli anni successivi, come un "ineguagliabile atteggiamento umano per affrontare le contraddizioni del mondo". Secondo la sua stessa dichiarazione, le ispirazioni di Calvino per scrivere le Cosmicomiche furono i fumetti di Popeye, Samuel Beckett, Giordano Bruno, Lewis Carroll, i quadri di Roberto Matta, Immanuel Kant, Luis Borges e le caricature di Jean-Jacques Grandville (Il Caffè, XII, 1964).

Testo sperimentale per XLTHLX:

ITA FIN TED ING



Credits

Tessitrice

Chiara Carta

Arpe digitali

Ivan Liuzzo

Vocalizzi

Alice Ricciardi

Voci

Aurora Del Rio, Eva Macali, Jasmin Rainero,
David Lorenzo Sappa, Elia Tamburella

Onde radio VLF

Jyrki Manninen (Sodankylä Geophysical Observatory)

Tecnologo
Marko Tandefelt

Producer

Steve Maher

XLTHLX is a set of sound sculptures inspired by Italo Calvino's Cosmicomics. The assemblages resonate with the amazing variety of elements featured in the short stories and distill Calvino's unique embracing of science and intimacy.

A project realised for Pixelache Festival, installed 6 - 13 june 2021 and supported by the Italian Institute of Culture in Helsinki.

In 1965 Italo Calvino published The Cosmicomics, a collection of twelve short stories that are considered a 'burst' of fantasy and imagination. In The Distance of the Moon, the first and probably the best known story, Calvino takes the fact that the Moon used to be much closer to the Earth and builds a story about a group of characters that go by boat to collect the milk from the moon. The characters of the story are many: the wise Qfwfq together with his deaf cousin, the captain Vhd Vhd and his wife, and the little Xlthlx. Xlthlx is a 12 year old girl with braids quite familiar with Pippi Långstrump.

XLTHLX is inspired by the girl and the group of characters around her. Xlthlx is the one who's taking advantage of the chaotic astronomical settings of the short stories, mixing dimensions, time spans and playing with the living creatures of air, water, fire and earth as well as with inert matter, witnessing an extraordinary combination of heterogeneous elements. In this project nothing is being burnt but the feeling of burning is being addressed. In fact, fantasy can get in our lives and lighten them, projecting tracks that we can follow in the uncertainty of times. The burning flame being celebrated is the flame of passion for playing and for the particular kind of beauty that resides in it. Calvino's stories, inspired by his scientific readings, put together astrophysics and intimacy narratives in a uniquely precious way.

This burning imagination, endowed with irony and funniness, is mirrored in the assemblage sculptures, hanging from the ceiling and assessing the gravity force we're all sharing. Each sculpture resonates with this artistic freedom through sounds amplified in the surrounding space. As in Xlthlx's jump to go to the moon to collect milk, the installation reverberates with the 2021 Pixelache edition, whose manifesto invites all participants to go to that Other Side. The short stories put together a taste for paradox, the divertissement, an interest for science and the idea of a handcrafted literature where classicism and experimentation cohabit. With this set of ideas and inspirations XLTHLX's sculptures put together a variety of materials, many times recycled. Iron, natural fibers, marble, fabric, pvc, wood, steel, velvet, plastic: they are united together thanks to the possibility of accidental combination and of unity in diversity. This confusion is a provocation intended to re discuss the definition of borders and rules, to create an aesthetic space for freedom of expression.

The sounds of the sculptures include an experimental text assembled after Calvino's stories and read in several languages, harp music especially created by Ivan Liuzzo, impro vocals of jazz singer Alice Ricciardi and natural radio signals in the 1- 30 kHz range recorded by the Sodankylä Geophysical Observatory.

Italo Calvino was born in 1923 near L'Havana, Cuba, from two Italian botanists. When he got back to Europe, the family settled in the western part of Liguria, a cosmopolitan Italian area with a strong cultural identity. Spending his early years reading humorous magazines, he then absorbed what he later will call a “spirit of systematic irony”. During the second world war he joined the Resistenza, where he shared with the other partisans “a certain attitude to overcome dangers and difficulties with passion and a mix of pride of fighting and self-irony about the same pride”. This attitude will remain in Calvino all the following years, as an “unequaled human attitude to face the contradictions of the world”. According to his own declaration, Calvino's inspirations for writing the Cosmicomics were Popeye comics, Samuel Beckett, Giordano Bruno, Lewis Carroll, Roberto Matta's paintings, Immanuel Kant, Luis Borges and Jean-Jacques Grandville's caricatures (Il Caffè, XII, 1964).

XLTHLX experimental text:

ITA FIN GER ENG



Credits

Weaver artisan

Chiara Carta

Digital harps

Ivan Liuzzo

Vocals

Alice Ricciardi

Reading voices

Aurora Del Rio, Eva Macali, Jasmin Rainero,
David Lorenzo Sappa, Elia Tamburella

VLF ionosphere radio waves

Jyrki Manninen (Sodankylä Geophysical observatory)

Creative Technologist

Marko Tandefelt

Producer

Steve Maher


Grazie/Kiitos: Francesca Camia, Riccardo Camia, Circolo Operaio Tiburtina, Daniele D'Angeli, Michela Eremita, Paola Filadelli, Patrizia Gambarotta, Petri Kuljuntausta, Egle Oddo, Valentina Parlato, Matteo Polato, Paolo Tamburella